Questa mattina siamo andati a parlare con l'Archeologo che segue i sondaggi predisposti dalla Sovraintendenza per i Beni Archeologici.
Questa è la situazione: è stato ritrovato un tratto di basolato romano ma occorrono ancora altre indagini... si prevede ancora un altro mese di scavi.
Al momento non si prevedono complicazioni nell'iter dei lavori, bisogna solo attendere che la fase di scavo termini.
L'Archeologo ha anche detto che, con molta probabilità, si tratta del basolato della antica via Cornelia sul cui tracciato, con alcune varianti, fu costruita l'odierna via Boccea.
Intorno a Casalotti, un tempo ferveva la vita e tante testimonianze stanno a certificarlo: le catacombe sotto Porcareccia, le catacombe di Mario e Marta sulla via Boccea, la villa romana a Casalotti. Purtroppo (ma è una bellezza) l'allargamento della Boccea dovrà fare i conti con i ricordi di un tempo che fu....
Insomma per il momento tutto procede... e Casalottilibera continuerà a seguire i lavori e tornerà a parlare con l'Archeologo responsabile degli scavi, che si è dimostrato estremamente disponibile a fornire ogni chiarimento!