Pensavamo che arrivasse la metroA Casalotti ma...

 

Nella colonna di sinistra, in sintesi, è riportata la storia che ci ha condotto ad adottare l'idea Gondolina, cliccando sui link riportati nella colonna di destra invece potete scaricare i documenti più importanti

 

Uno dei maggiori problemi delle nostre zone è da sempre il grande traffico. Ecco come i nostri concittadini
hanno risposto spontaneamente a giugno del 2009 ad un nostro questionario.
clicca qui per scaricare!
Il traffico genera aria cattiva e tanto rumore, ma quanto? A novembre 2009 eseguiamo il nostro primo monitoraggio sull'inquinamento dell'aria e del rumore. I risultati sono sorpendenti: i livelli di benzene superano i livelli consentiti e il rumore e costantemente tra i 90 e 95 decibel, vicini alla soglia del dolore.

clicca qui per scaricare il documento sulla qualità dell'aria!

clicca qui per scaricare il documento sull'inquinamento acustico!

Chiediamo il potenziamento dei mezzi pubblici in zona a bassa emissione di sostanze nocive. La nostra rischesta viene accolta. Nulla di più clicca qui per leggere!
Finalmente una bella notizia ed un pensiero di meno: la metroA Casalotti non arriverà mai. 
Esploriamo altre vie per il trasporto pubblico, unica soluzione per far diminuire il traffico. Proviamo con la strada del tram, la proponiamo grazie all'aiuto del prof. Paolo Berdini nel corso di una nostra assemblea con i cittadini a marzo 2011.  L'idea fallisce perchè sia l'aspetto morfologico delle nostre zone (troppi sali-scendi) sia i limitati spazi urbani esistenti, rendono economicamente non conveniente questa soluzione
L'assemblea di marzo 2011
Nel frattempo il traffico aumenta ed il preventivato raddoppio della nostra via Boccea si allontana sempre di più. Il tempo per per raggiungere il Gra aumenta sempre di più con il passare dei mesi: 800 metri si percorrono in più di trenta minuti in quasi tutte le ore della giornata.
A novembre del 2011 un secondo monitoraggio sull'inquinamento non solo conferma quello di novembre 2009 ma evidenzia anche una enorme quantità di micro/nano polveri nell'aria.
clicca qui per scaricare la relazione!
Questi risultati e da dati empirici del nostro Presidente, dott. Alessandro Flavioni medico di base a Casalotti da oltre 35 anni, che rileva un'aumento delle malattie respiratorie e cardiovascolari nei sui pazienti (in particolare l'asma nei bambini), ci spingono a verificare lo stato di salute degli abitanti delle nostre zone. Una raccolta di dati epidemiologici sulla morbilità e mortalità per malattie respiratorie e cardiocircolatorie, fatta dal dott. Marino Nonis, ci rivela, poi, dei dati preoccupanti: sia per gli uomini che per le donne i valori sono di due o tre volte più alti rispetto al resto della città. Clicca qui per scaricare la presentazione del Dott. Marino Nonis

I dati vengono conseganti da Casalottilibera alla Commissione salute del Comune di Roma e l'allora Presidente Dott. Aiuti -si rende conto della gravitàdella situazione ambientale delle ns zone e delle possibili conseguenze per la salute dei cittadini . Viene emesso un primo provvedimento, ma fino ad oggi è rimasto sulla carta.

Leggi il verbale della Commissione
Nel Luglio 2011 il caso ci viene in aiuto: sentiamo per radio L'architetto Stefano Panunzi che parla di Funivie Urbane e decidiamo di incontrarlo e di cominciare a studiare questa soluzione. clicca qui per vedere!
La soluzione funivia urbana ci affascina e ne cominciamo ad affrontare sia gli aspetti tecnici sia le possibili applicazioni nelle nostre zone. Iniziamo ad incontrare i comitati di quartiere ed il "muro culturale", incarnato dalla sempre ripetuta frase: "la funivia è solo per la montagna" comincia a sgretolarsi. L'idea piace

L'incontro con i comitati

Ci mettiamo in contatto con l'Oitaf (organizzazione Internazionale trasporti a fune), che ci suggerisce di farci aiutare nel nostro lavoro dall'ing. Achille Bonini:
progettista e realizzatore di circa 400 impianti funiviari nel mondo.
Il video del primo incontro con l'Ing. Bonini
"Gondolina" così chiamiamo la nostra funivia urbana che comincia a prendere forma, non è più solo un'idea ma si trasforma in 
una realtà realizzabile.
Gondolina.. il nuovo mezzo di trasporto pubblico urbano
Con una serie di risorse catturate sul web ed alcune nostre considerazioni, realizziamo un e-depliant per spiegare cosa è la funivia in città e lo lanciamo in rete. L'operazione comincia a dare i suoi frutti, si comincia a parlare di funivia in città e della nostra Gondolina.

scarica l'edepliant

Casa ne pensano i nostri concittadini. Lanciamo un questionario al quale spontaneamente ripondono in molti. Il risultato ci conforta, quasi il 90% vuole la funivia, benche il 70% non ne abbia mai sentito parlare. clicca qui per vedere i risultati!
Gondolina alla Casa dell'Architettura, grazie al grande aiuto dell'Architetto Stefano Panunzi si realizza un'incontro tra
cittadini, tecnici funiviari, case costruttrici e il mondo della politica. All'incontro interviene anche il segretario generale dell'Oitaf Markus PITSCHEIDER
clicca per vedere e leggere!
Il municipio XIII inserisce la funivia urbana tra le linee programmatiche. E'un primo importante passo.(link al documento del XIII municipio) Linee programmatiche Municipio XIII
La nostra ricerca va avanti, cercando di conoscere i reali costi di una funivia urbana con dati inconfutabili. Ci siamo rivolti alle ditte costruttrici e in questo documento i costi. Chiaramente si tratta di cifre indicative che si basano su un possibile percorso. In ogni modo i costi non si discosterebbero molto da questi dati. clicca qui per leggere la nostra indagine!

 

 

La nostra ricerca va avanti e tra breve pubblicheremo altri dati.