Pubblichiamo il comunicato che abbiamo inviato oggi ai mass media a seguito della manifestazione tenutasi ieri.

Vi invitiamo a guardare anche il video presente nella home page con tutte le parti e gli interventi più importanti della manifestazione in modo che possiate farvi una idea di come sono andate le cose... e giudicare se il comunicato risponde a verità (a nostro avviso è così). Ogni opinione è bene accetta e può essere inviata alla nostra casella di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

VI ASPETTIAMO MERCOLEDÌ 11 APRILE ALLE 17:30 AL PARCO DELLA CELLULOSA!


Moltissime persone - ieri 28 marzo - hanno partecipato alla pacifica manifestazione per protestare e far capire alle istituzioni comunali competenti il disappunto sui nuovi  ulteriori problemi relativi al raddoppio della Via Boccea.
La rabbia e l'indignazione dei Cittadini è ancora più forte poiché i soldi per i lavori sono stati stanziati da tempo e tutte le procedure della gara di appalto si sono concluse con l'assegnazione definitiva dei lavori alla ditta vincitrice.
Nonostante ciò, tutto è fermo per i vincoli del “patto di stabilità” voluto dall’ex ministro Tremonti,  che impedisce ai Comuni con un bilancio "non virtuoso" di effettuare ulteriori spese.
In questa situazione, se il Comune di Roma non avrà la capacità e la forza di sbloccare i fondi, la comunità rischia di pagarne le spese sia per la mancata realizzazione dell'opera, sia per la lievitazione dei prezzi frutto degli aumenti dell'iva e dei carburanti.
Il Comune di Roma Capitale ha la possibilità di negoziare con il Governo particolari deroghe ed i Cittadini chiedono con forza che l’opera sia inserita nel bilancio di fine mandato del Sindaco Alemanno, al fine di non vederne la realizzazione rinviata alle decisioni della prossima giunta comunale.
Spiace dover rilevare che la partecipazione alla manifestazione del Presidente e di altri esponenti politici del XVIII Municipio ha avuto più lo scopo di attuare un intervento  di disturbo, caratterizzato dallo “scaricabarile” delle responsabilità,  piuttosto che  una seria azione di raccolta e di promozione nelle sedi competenti delle giuste istanze di protesta dei Cittadini
I promotori della manifestazione si sono lasciati dandosi appuntamento alle ore 17.30 di mercoledì 11 aprile, nei locali del Parco della Cellulosa in via della Cellulosa 132, per decidere la data di un’ altra azione di protesta da realizzare sotto le finestre di una delle istituzioni competenti, per chiedere l’immediato sblocco dei fondi e la fine dell’inerzia dell’amministrazione comunale.