Casalottilibera nel proseguire gli scopi di “promozione sociale” ha voluto regalare a Casalotti una libreria per il Bookcrossing (vedi sotto la definizione da Wikipedia), posizionandola nel parco di Borgo Ticino. L'iniziativa è, ovviamente rivolta a tutti, anche se, per sua natura dovranno essere gli adulti a portare libri e a prenderne altri, anche per un controllo parentale sulle letture adatte ai ragazzi.

 


 

 

 

 

Da Wiripedia:

Il BookCrossing (dai termini in lingua inglese book, libro e crossing, attraversamento, passaggio, anche noto come BC, giralibri, liberalibri, Libri liberi, Libri in libertà) è un'iniziativa di distribuzione gratuita di libri che ruota intorno all'esistenza di un elenco di volumi identificati da un codice unico, attraverso cui è possibile seguire la traversata del libro, e il suo incrociarsi con i lettori.
Materialmente consiste nella pratica di una serie di iniziative collaborative volontarie e completamente gratuite, di cui alcune anche organizzate a livello mondiale, che legano la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi. L'idea di base è di lasciare libri nell'ambiente naturale compreso quello urbano, o "into the wild", ovvero dovunque si preferisca, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altri, che eventualmente possano commentarli e altrettanto eventualmente farli proseguire nel loro viaggio. Il termine deriva da bookcrossing.com, un club gratuito di libri on-line fondato nel 2001 per incoraggiare tale pratica, al fine di "rendere il mondo intero una biblioteca".

Ultimo aggiornamento (Martedì 14 Febbraio 2017 07:43)